Accedi all'area riservata

  • Home
  • -
  • Manuale Organizzativo D.Lgs.231/2001

Manuale Organizzativo D.Lgs.231/2001

Codice Etico

Parti speciali - Mappe rischi e Aree procedure

Modulo di Segnalazioni violazione del CODICE ETICO e del MODELLO ORGANIZZATIVO ex d.lgs. 231/2001 all'Organismo di Vigilanza.

In applicazione del CODICE ETICO e del MODELLO ORGANIZZATIVO ex d.lgs. 231/2001, il Personale, i Collaboratori, gli Amministratori e i Soci, i Destinatari in generale (per come definiti all'art. 1.2. del Codice Etico) sono tenuti a comunicare all'Organismo di Vigilanza, ogni violazione del Codice e del Modello ex d.lgs. 231/2001 stessi.

Le segnalazioni possono essere inoltrate, a scelta del segnalante, attraverso uno o più dei seguenti canali:

  1. Compilazione, anche in forma anonima, del Modulo informatico messo a disposizione in questa pagina;
  2. in forma libera, purché per iscritto, attraverso lettere ripiegate in busta chiusa recanti all’esterno la dicitura “RISERVATA_ NON APRIRE”, indirizzate all’Organismo di Vigilanza e spedite al seguente indirizzo: Caf Ugl Srl, via delle Botteghe Oscure 54, cap 00186 Roma;
  3. via mail all’indirizzo odv@cafugl.it.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 196/2003 (Codice) ed ex artt. 13 e 14 Regolamento UE n. 679/2016 (GDPR): Caf Ugl srl, con sede in Roma via delle Botteghe Oscure 54, è titolare del trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 e dell’art. 13 del GDPR, rende noto che i dati personali acquisiti mediante la presente segnalazione saranno trattati esclusivamente per finalità connesse al rispetto degli obblighi derivanti dal D.Lgs. 231/2001, nonché utilizzati, ed in seguito conservati, prevalentemente in forma cartacea per tale unica finalità.

Riconosciuta la legittimità anche di segnalazioni “anonime”, il conferimento dei dati appare facoltativo ed il rifiuto opposto in tal senso non comporterà nessuna conseguenza circa la validità dell’operato dell’Organismo di Vigilanza della Società (di qui in avanti più semplicemente O.d.V.). Il segnalante resta, in ogni caso, personalmente responsabile dell’eventuale contenuto diffamatorio delle proprie comunicazioni e la Società, mediante il proprio O.d.V. si riserva il diritto di non prendere in considerazione le segnalazioni prodotte in evidente “mala fede”.
La Società ricorda, inoltre, che i dati da Lei forniti devono essere pertinenti rispetto alle finalità della segnalazione, cosicché l’O.d.V. sarà libero di non dare seguito alle segnalazioni riguardanti condotte o soggetti estranei agli obblighi derivanti dal D.Lgs. 231/2001. Salvo l’espletamento di obblighi derivanti dalla legge, i dati personali da Lei forniti non avranno alcun ambito di comunicazione e diffusione.

Senza la necessità di un espresso consenso (ex art. 24 lett. a), b), d) Codice Privacy e art. 6 lett. b) e c) GDPR), il Titolare potrà comunicare i Suoi dati per le finalità di cui all’art. 2.A) a Organismi di vigilanza, Autorità giudiziarie nonché a quei soggetti ai quali la comunicazione sia obbligatoria per legge per l’espletamento delle finalità dette. Detti soggetti tratteranno i dati nella loro qualità di autonomi titolari del trattamento.

Ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e dell’art. 15 GDPR, Lei potrà esercitare i seguenti diritti:

  1. ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
  2. ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5, comma 2 Codice Privacy e art. 3, comma 1, GDPR; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;
  3. ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
  4. opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante e-mail e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte. Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione. Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante.

Per l’esercizio dei succitati diritti, Lei potrà rivolgersi direttamente all’O.d.V. incaricato del trattamento a ciò designato dal Titolare ai sensi dell’art.29 del D.Lgs. 196/2003, tramite casella di posta elettronica odv@cafugl.it ovvero tramite posta ordinaria indirizzata all’Organismo di Vigilanza c/o Caf Ugl srl via delle Botteghe Oscure 54, cap 00186 Roma.

Compila il seguente modulo per inviare la tua segnalazione all'indirizzo odv@cafugl.it

Tutti i campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.

Invio richiesta in corso